Bar Chiara Ferragni: aperto a Milano il Temporary Café con Nespresso

Selfie davanti al locale e tanti follower tra i clienti: “L’ho scoperto dai social e non potevo perdermelo”. Scontrino alla mano, ecco i prezzi

Milano – Ha aperto ufficialmente giovedì 10 giugno, a Milano, il Nespresso X Chiara Ferragni Temporary Café ed è scattata la corsa ai selfie davanti al locale. Lo spazio di caffetteria e ristorazione, nato dall’incontro tra Nespresso e il mondo della nota influencer e imprenditrice digitale, ha suscitato subito l’attenzione dei tantissimi follower della Ferragni, ma anche di semplici passanti e curiosi che ne hanno approfittato per gustare un caffè “griffato”. E, contrariamente alle aspettative di molti non c’è la temuta stangata. Prezzi accessibilissimi per un locale nel quartiere Brera, a due passi dal Duomo, come riferiscono alcuni clienti. “Sette euro e 50 centesimi per tre cappuccini” commenta una turista mostrando lo scontrino e dicendosi soddisfatta di cappuccio e servizio.

Immancabile l’attenzione alla dimensione social. “Abbiamo anche i cappuccini personalizzati, così colorati da risultare i più ”instagrammabili” al mondo”, ha detto Ferragni. ”Fin dall’adolescenza il rituale del caffè ha sempre fatto parte della mia vita — ha raccontato — non solo per il gusto ma per come accompagna le mie mattine, per me è sinonimo di qualità della vita e vivendo a Los Angeles ho imparato ad apprezzarlo anche in altre versioni come il ‘coffee to go’ o quello lungo”. Infine la scelta della location, nel cuore di Milano. ”Conoscevo questa location e l’idea era quella renderla ancora più green — ha aggiunto — portando le piante nella piazza e creare un posto un po’ meno visto a Milano, arricchito con la nostra vena pop e il nostro colore; un posto dove le persone possono rilassarsi con le persone che amano o prendere il ‘coffee to go’ quando sono di fretta”.

Durante l’inaugurazione della caffetteria con allestimento temporaneo ispirato alla collaborazione tra la fashion blogger e l’azienda svizzera Chiara Ferragni ha ricordato l’importanza dell’empowerment femminile: “In Italia c’è ancora molto da fare, le donne hanno sempre più colpe e meno meriti: è una rivoluzione che sta iniziando adesso, soprattutto in Italia, ma siamo sulla giusta via per far sì che questa sia una vera rivoluzione femminile, e che tutti si rendano conto che siamo pari agli uomini in tutto e per tutto, e ci meritiamo dunque le stesse condizioni”. . ”Nel mondo c’è ancora troppa disparità di genere e sono fiera di appoggiare questa battaglia — ha sottolineato Ferragni — trovo sbagliato che una donna non possa guidare un’azienda e io, che ne guido due, sono la prova vivente che è possibile”. ‘

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: