Britney Spears chiede scusa ai fan: ‘Ho finto per due anni’

Britney Spears
  • La cantante si è mostrata sorridente e felice sui social, ma non lo era affatto
  • Voleva nascondere la sua vera situazione, il fatto che fosse depressa e traumatizzata
  • L’altro giorno in tribunale ha chiesto che suo padre, suo tutore legale, sia arrestato

Britney Spears ha deciso di gettare la maschera. Dopo averlo fatto in tribunale, dove mercoledì ha accusato il padre di averla traumatizzata e resa depressa attraverso la tutela legale che ha su di lei dal 2008, lo ha fatto anche via social. Su Instagram si è scusata con i suoi fan perché per diverso tempo ha finto di stare bene, anche se la realtà era completamente diversa.

“Ragazzi voglio dirvi un piccolo segreto… Penso che tutti noi vogliamo una vita da favola e da quello che ho postato… la mia vita sembra essere abbastanza fantastica… Credo che sia quello che chiediamo tutti!! Era una caratteristica di mia madre… Non importa quanto terribile fosse una giornata quando ero piccola… Per il mio bene e quello dei miei fratelli lei faceva sempre finta che tutto fosse ok. Ve lo sto raccontando perché non voglio che le persone pensino che la mia vita sia perfetta, visto che non lo è affatto…”, ha scritto in un post.

“Se avete letto qualche notizia su di me questa settimana, sapete già che non lo è!! Mi scuso per aver fatto finta di stare bene negli ultimi due anni… L’ho fatto per orgoglio e perché ero imbarazzata di condividere quanto mi è successo… ma chi è che non vuole mostrare un lato divertente su Instagram!! Che ci crediate o meno, fare finta che tutto andasse bene mi ha in realtà davvero aiutato”, ha aggiunto.

“Sento che Instagram mi ha aiutata a condividere la mia presenza… la mia esistenza… e a farmi sentire semplicemente come se fossi importante”, ha concluso.

Contemporaneamente la 39enne ha condiviso nel post una frase di Albert Einstein: “Se vuoi che i tuoi bambini diventino intelligenti, leggi loro delle favole. Se vuoi che siano più intelligenti, leggi loro ancora più favole”.

Mercoledì la cantante ha testimoniato in tribunale nel processo che dovrebbe modificare la tutela legale nei suoi confronti, in essere dal 2008, quando ebbe un pesante crollo nervoso. Ha accusato il padre di averle fatto impiantare un dispositivo intrauterino per non permetterle di avere figli con il suo fidanzato Sam Asghari, mentre lei vorrebbe sposarlo e creare una famiglia con lui.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: