Vacanze di Natale in montagna, dove andare a sciare e quali abiti indossare

ITALIA – Voglia di neve? Voglia di sciare? O semplicemente voglia di una vacanza in montagna con la famiglia o con gli amici? Il periodo giusto si avvicina. E c’è chi sta cercando la mèta più appropriata. Dalla Lombardia alla Valle d’Aosta e al Piemonte, ecco le destinazioni più ambite del Nord Ovest d’Italia.

Settimana bianca è una nota hit da discoteca dei dj milanesi Il Pagante, che racconta come, sotto le feste natalizie Milano sarà sul Mont Blanc, a Courmayeuro altro. Anche con il freddo si ha voglia di muoversi e, almeno per godere di paesaggi innevati, di una vacanza in montagna o di fare shopping nelle zone montane più cool. Abbiamo individuato alcune destinazioni per godere di una vacanza invernale tra piste da urlo, snowpark per bambini, ciaspolate, shopping e vita notturna…e, ovviamente, dove andare a sciaredurante la stagione invernale.

DOVE ANDARE A SCIARE IN VALTELLINA

Valtellina. Foto da pag. Facebook @ValtellinaOfficial

Valtellina, tra snowpark e free rider. In Lombardia c’è l’imbarazzo della scelta tra le località dove andare a sciare come Bormio, Santa Caterina, Livigno, Aprica, Madesimo, ValmalencoLa Valtellina è il regno dello sci. Per la gioia dei bambini, alla Funslope di Bormio 2000, appena ampliata, se n’è aggiunta una a Valbella, anche questa con box, salti, tunnel, curve paraboliche. Altro nuovo arrivo, lo Snowpark.

Le tre ski area di Bormio, Santa Caterina Valfurva e Cima Piazzi – San Colombano sono collegate da bus gratuito e accessibili con skipass unico. A Livigno, la stagione dello sci non finisce praticamente mai. Azzurre, rosse e nere disegnano 115 chilometri di tracciati, con muri, adrenalinici cambi di pendenza ma anche percorsi rassicuranti per chi vuole imparare. Anche qui, c’è lo snowpark: quello del Mottolino è considerato tra i migliori d’Europa.

Più facile, anche per il clima mite, la ski area Aprica & Corteno, con 50 km di piste. Mentre i grandi si cimentano in quota, i piccoli possono esercitarsi nei campi scuola. Mentre Madesimo è amatissima anche dai free rider, e regala emozioni in velocità lungo piste storiche come la Vanoni, la Italo Pedroncelli e la Valsecchi. Ed è incantevole anche la Valmalenco, con i suoi 50 chilometri di piste che si snodano tra Pizzo Scalino, Monte Disgrazia e Bernina. Da brivido la Snow Eagle, la funivia più grande d’Europa: in 4 minuti, un salto di quota di mille metri.

DOVE ANDARE A SCIARE NELLE VALLI BERGAMASCHE

Val Seriana e Val di Scalve. Foto da pag. Facebook @ValserianaEValDiScalve

Siamo nelle Valli Bergamasche, dove andare a sciare è per tutti. Sempre in Lombardia, per principianti o per campioni, la neve è per tutti. Nel comprensorio Presolana – Monte Pora in Val Seriana è possibile trascorrere intere giornate senza mai togliere gli sci. Le piste della Ski Area del Monte Pora sono 22, tutte collegate tra loro e qualcuna aperta anche in notturna, meteo permettendo. I 12 chilometri di piste della Presolana, dotate di un moderno impianto di innevamento sono considerate la palestra ideale per chi è agli inizi. Mentre in Val di Scalve, a Colere si trovano le discese più lunghe e impegnative. Schilpario è il paradiso del fondo. Infine, c’è Foppolo, regina delle nevi a 40 chilometri da Bergamo. 14 le piste, lunghe più di 40 chilometri, con 7 impianti di risalita.

A COURMAYEUR, IN VALLE D’AOSTA

Courmayeur. Foto da pag. Facebook @CourmayeurMontB

Courmayeur, Valle d’Aosta. La più piccola e meno popolosa regione italiana, la Valle d’Aosta, è un territorio completamente montano. Un luogo che sembra essere nato per lo sci e che infatti è una delle destinazioni di punta nel panorama del turismo invernale e montano. Qui si trovano tra l’altro i quattro massicci più alti d’Italia: il Monte Bianco – 4.810,02 metri, è anche la montagna più alta d’Europa -, il Cervino – 4.478 metri -, il Monte Rosa – 4.634 metri – e il Gran Paradiso – 4.061 metri -.

Fra tutte le località da sogno, la più nota è sicuramente Courmayeur. Nel comprensorio dedicato allo sci alpino che offre una trentina di piste tra la Val Veny e l’altipiano del Chécrouit c’è Skyway, c’è anche l’innovativa funivia che porta a Punta Helbronner, nel cuore del Monte Bianco, da dove parte l’imperdibile Vallée Blanche che porta fino a Chamonix. Per il resto il paese è uno dei luoghi più rinomati delle Alpi per chi ama la vita notturna, lo shopping e la versione più luxury della vita di montagna.

DOVE ANDARE A SCIARE SUL TETTO DELLA VALLE D’AOSTA: BREUIL CERVINIA

Cervinia Valtournenche – Ski Paradise. Foto da pag. Facebook @BreuilCerviniaValtournenche

Breuil Cervinia, il tetto della Valle d’Aosta. Anche a Cervinia ci si può regalare una vacanza glamour. Il comprensorio sciistico si spinge fino ai 3480 metri. Da qui parte la pista Ventina, un highlight assoluto di tutte le Alpi. Tutto il comprensorio gode di un innevamento perfetto da autunno fino a primavera inoltrata. Grazie alle quote elevate e in territorio svizzero si pratica anche lo sci estivo. Per il resto il comprensorio, che a valle si estende fino a Valtournenche, è uno dei più completi e noti delle Alpi. Qui si è scritta la storia dello sci e del turismo montano: è del 1936 infatti laprima funivia Breuil – Cime Bianche.

IN VACANZA SULLA VIALATTEA

Sestriere. Foto da @sestriereofficial

Sembra un gioco di parole, ma non lo è. Dove andare a sciare in Piemonte? Un nome fra tanti: Vialattea. E’ la più grande ski area del Piemonte, che comprende la località più nota, Sestriere. Il comprensorio comprende anche le località di Cesana Torinese, Sauze d’Oulx, Sansicario, Claviere e la francese Montgenevre ed uno dei più grandi dell’intero arco alpino.

Qui si respira la storia dello sci alpino fin dagli anni ’30 quando Giovanni Agnelli fece costruire due alberghi – le note torri – e i primi tre impianti di risalita, costruendo da zero una stazione di ski total. Sestriere è anche il comune più alto di Italia – 2034 metri -. Il comprensorio d’alta quota garantisce mediamente un’eccellente sciabilità e un numero importante di piste in campo aperto. Qui si sono scritte anche pagine importanti della storia sportiva dello sci, dalle tante tappe di Coppa del mondo, ai Mondiali di sci alpino del 1997 fino alle Olimpiadi del 2006.

L’ABBIGLIAMENTO DA SCI. COSA INDOSSARE PER LE NOSTRE VACANZE AD ALTA QUOTA

Les Copains, donna. Foto da: Studio Errani

Oltra alla fatidica domanda su dove andare a sciare durante questa stagione invernale 2021, cosa possiamo indossare per le nostre vacanze sulla neve?Brooksfield, uomo. Foto di: Studio Errani

Mentre noi donne possiamo optare per un maglioncino beige a dolcevita di Les Copains, il nostro lui può vestire con un maglione a dolcevita tinta cammello di Brooksfileld.ADD, donna. Foto di Studio Errani

Per stare al caldo, Add propone i suoi piumini lunghi e corti, da donna e da uomo ideali per le passeggiate in mezzo alla neve.ADD, uomo. Foto di Studio Errani

Per sciare, c’è la coloratissima tuta da donna di Kappa, che ci fa sentire cool anche col freddo.Kappa, Donna. Foto di Studio ErraniKappa, donna. Foto di Studio Errani

E se anche i nostri piedi amano stare al caldo, senza rinunciare alla nostra femminilità, Tamaris propone degli stivaletti sexy tinta ghiaccio con lacci e con tacco in gomma.Stivaletto Tamaris, donna. Foto di Studio Errani

Mentre Amedeo Testoni propone per lui dei comodi ed eleganti scarponcini coi lacci color cioccolato.Stivaletto Amedeo Testoni, uomo. Foto di Studio Errani

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: